Descrizione Progetto

Cappella della Sacra Famiglia

La Cappella è stata ristrutturata dall’architetto Egidio Mazzucchelli (1902 – 1903) ed affrescata in stile neogotico dal pittore Osvaldo Bignami nel primo decennio del XX secolo.

 

Nelle nicchie sulla base dell’altare in legno dorato il Bignami ha dipinto figure di Apostoli (Tommaso, Giacomo maggiore, Giuda Taddeo, Paolo, Pietro, Andrea, Bartolomeo, Filippo). Il tabernacolo reca una struttura architettonica gotica con croce apicale. Il trittico soprastante presenta una cornice gotica caratterizzata da lesene decorate ed affiancate da colonne tortili, raccordate con archi ad ogiva polilobati, mentre i timpani soprastanti sono arricchiti da cuspidi e angeli apicali. La pala centrale del trittico, sempre opera del Bignami, rappresenta la Sacra Famiglia attorno al tavolo di lavoro di Giuseppe mentre Gesù ragazzo seduto davanti ad esso, ha una piccola croce in mano. Nelle ante laterali, a destra è raffigurata Sant’Anna e a sinistra San Gioacchino.

 

Nella volta, suddivisa in quattro spicchi, sono rappresentati i quattro Evangelisti con i loro simboli, seduti su troni gotici con angeli che reggono cartigli.

 

Sulle pareti entro grandi mandorle, attorniate da angeli ed inserite in un drappeggio, il Bignami ha raffigurato l’Annunciazione (a sinistra) e la Visitazione (a destra).

 

L’arco di accesso alla cappella è anch’esso affrescato: nella volta Simone e Latro (?), nel pilastro di destra Giovanni Battista e Maria di Cleofa, in quello di sinistra Zaccaria e Maria di Salomè.

 

Gli affreschi del Bignami costituiscono nel loro complesso uno degli esempi pittorici più significativi di stile neogotico in Lombardia.

 

Sempre di stile neogotico ma anche con echi del gusto liberty, sono le due eleganti consolle poste agli angoli della cappella ai lati dell’altare realizzate su progetto dell’architetto Mazzucchelli.

 

In armonia con lo stile della cappella è anche la balaustrata in marmo (1903) formata da due riquadri con apertura centrale a quadrifoglio.