A word on the Word

Gospel

In those days, The Lord Jesus said to the Pharisees: I am the good shepherd. A good shepherd lays down his life for the sheep. A hired man, who is not a shepherd and whose sheep are not his own, sees a wolf coming and leaves the sheep and runs away, and the wolf catches and scatters them. This is because he works for pay and has no concern for the sheep. I am the good shepherd, and I know mine and mine know me, just as the Father knows me and I know the Father; and I will lay down my life for the sheep. I have other sheep 7 that do not belong to this fold. These also I must lead, and they will hear my voice, and there will be one flock, one shepherd. This is why the Father loves me, because I lay down my life in order to take it up again. No one takes it from me, but I lay it down on my own. I have power to lay it down, and power to take it up again. This command I have received from my Father.”
(John 10, 11-18)

A word on the Word

Vangelo

In quel tempo. Il Signore Gesù disse ai farisei: «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore. Il mercenario – che non è pastore e al quale le pecore non appartengono – vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde; perché è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, così come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. E ho altre pecore che non provengono da questo recinto: anche quelle io devo guidare. Ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge, un solo pastore. Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio».
(Giovanni 10, 11-18)

Newsletter

Per restare aggiornato, iscriviti alla Newsletter.

    OK Privacy policy I have read the Privacy statement and I consent to my personal data being used for the purpose of receiving the Newsletter.

    WhatsApp

    Per ricevere le comunicazioni della Chiesa del Carmine ed essere aggiornato, scrivici con WhatsApp.

    WHATSAPP

    Cliccando sul pulsante WhatsApp autorizzi la Chiesa del Carmine – Milano ad avere il tuo numero di telefono registrato sull’applicazione WhatsApp al fine di ricevere informazioni ed aggiornamenti in merito all’attività e agli eventi organizzati dal Titolare. Informativa sulla privacy