Descrizione Progetto

Navata di sinistra

Cristo in croce e l’Addolorata
Opera datata del terzo decennio del XVII secolo, attribuita al Saletta (pittore milanese), che rappresenta un maestoso Cristo crocifisso, con Maria che abbraccia la croce. Sullo sfondo il cielo in tempesta (solcato da una luce improvvisa) e costruzioni architettonicamente indefinibili, mentre in primo piano, ai piedi della croce, è collocato il teschio di Adamo.

Monumento ad Eugenio Gonfalonieri
Il Gonfalonieri è ricordato soprattutto per la sua sensibilità verso i poveri e la sua generosità verso la chiesa del Carmine. Opera datata del 1844, di stile neoclassico è attribuita ad una bottega locale. La base porta al centro il segno PAX. All’interno di un arco poggiante su due lesene corinzie decorate a motivi vegetali è posta la scritta commemorativa del defunto. Nella lunetta un bassorilievo rappresenta l’angelo tutelare che conduce al cielo l’anima del defunto. La cornice superiore, con decorazioni vegetali, si conclude con un fastigio che regge una croce.

Teca per pubblicazioni matrimoniali
Opera dell’artigianato locale in legno intagliato, è datata dell’inizio del ‘900.